Comunicazioni pericolose, gestirle senza correre rischi


12 giugno 2015 dale ore 9.30 alle ore 17.30 presso Fondaizone IDI, Piazza Duca D'Aosta 8 a Milano.

L'esperienza ci insegna che ci sono tre tipi di comunicatori: colui che, per non sbagliare, per non ferire, preferisce tacere; poi c'è colui che dice quello che pensa e...al diavolo le relazioni, "quando ci vuole, ci vuole"; per finire c'è chi comunica pretendendo da se stesso un risultato di alto livello; dire quello che si pensa, trasmettere anche messaggi scomodi, ma riuscendo a mantenere salde le relazioni, lo spirito di collaborazione e di squadra, e senza abbattere la motovazione. Abbiamo fortemente bisogno di comunicatori del terzo tipo: persone che, anche sotto stress, sanno mantenere la propria lucidità e stimolare in colleghi, collaboratori e capi un forte orientamento ai risultati e un rifiuto della polemica sterile. Al termine del corso i partecipanti:

  • saranno consapevoli degli ostacoli che loro stessi, involontariamente, creano durante una conversazione difficile e rischiosa
  • sapranno come "non passare dalla parte del torto"
  • saranno determinati a farsi ascoltare e a sostenere i propri obiettivi senza correre il rischio di peggiorare la situazione
  • sapranno essere onesti e trasparenti senza essere percepiti come caustici
  • sapranno riconoscere le proprie emozioni e controllarne l'impatto
  • sapranno prevenire e arginare le emozioni controproducenti dei propri interlocutori.

Il corso prevede momenti di riflessione collettiva e brevi role play, per sperimentare in prima persona le trappole della comunicazione e per allenare da subito le nuove modalità di dialogo e di gestione del confronto.

Video presentazioni recenti

Negoziare e contrattare all'interno e all'esterno dell'azienda

Diversità e multiculturalità. Potenziare i vantaggi offerti dalle diversità.

Intelligenza emotiva, problem solving e meditazione per difenderci dallo stress

Portale realizzato da